06 45554081 06 45554082

Accedi

Iscriviti

Dopo aver creato un account, sarai in grado di monitorare lo stato del pagamento, tracciare la conferma di prenotazione e puoi anche valutare il viaggio dopo averlo terminato.
Nome Utente*
Password*
Conferma password*
Nome*
Cognome*
Email*
Telefono*
Paese*
* Creando un account significa che sei d'accordo con il nostro Regolamento e la nostra Informativa Privacy.

Sei già registrato?

Accedi
06 45554081 06 45554082

Accedi

Iscriviti

Dopo aver creato un account, sarai in grado di monitorare lo stato del pagamento, tracciare la conferma di prenotazione e puoi anche valutare il viaggio dopo averlo terminato.
Nome Utente*
Password*
Conferma password*
Nome*
Cognome*
Email*
Telefono*
Paese*
* Creando un account significa che sei d'accordo con il nostro Regolamento e la nostra Informativa Privacy.

Sei già registrato?

Accedi

Irlanda

scopri tutte le proposte

immagine per Tour Ovest d’Irlanda

Tour Ovest d’Irlanda

Da€860
8 giorni
Dublino
Dublino
0
immagine per Tour Sud d’Irlanda

Tour Sud d’Irlanda

Da€900
8 giorni
Dublino
Dublino
0
immagine per Gran Tour d’Irlanda

Gran Tour d’Irlanda

Da€1.380
11 giorni
Dublino
Dublino
0

Documenti

Passaporto – Carta d’Identità

Valida per l’espatrio. E’ necessario viaggiare con uno dei due documenti in corso di validità. Il Paese fa parte dell’UE, ma non dell’area Schengen, quindi alla frontiera ci sono approfonditi controlli dei documenti di viaggio. Per lo stesso motivo, gli stranieri residenti in Italia con un visto Schengen, se vogliono recarsi in Irlanda, devono chiedere un ulteriore visto all’Ambasciata o al Consolato irlandese competente.

Avvertenze

Si consiglia la massima prudenza durante i fine settimana, in quanto è diffuso il consumo di bevande alcoliche.
E’ comunque vivamente consigliato di munirsi di una assicurazione sanitaria italiana privata, che preveda oltre alla copertura di eventuali spese sanitarie, anche il rimpatrio sanitario in aereo attrezzato o il trasferimento del malato in un altro Paese.

Norme di guida

Senso di marcia: circolazione a sinistra, sorpasso a destra.

Viaggi all’estero dei minori

A norma del Decreto Legge n. 135/2009, convertito in legge n. 166/2009, dal 25 novembre 2009 non è più possibile iscrivere i figli minori sul passaporto dei genitori. I minorenni devono essere pertanto muniti di passaporto individuale (oppure di carta d’identità valida per l’espatrio qualora gli Stati attraversati ne riconoscano la validità, e NON è il caso del Cile per il quale è necessario il passaporto). La validità temporale dei passaporti per minori è differenziata in base all’età:
3 anni di validità per i minori da 0 a 3 anni;
5 anni di validità per i minori da 3 a 18 anni.

Al fine di agevolare l’espatrio dei cittadini in questione e sventare il pericolo di espatri illegali degli stessi per conto di terzi, dal 2010 è prevista la possibilità di chiedere, agli Uffici competenti a rilasciare il documento, che i nomi dei genitori vengano riportati sul passaporto. Qualora tale indicazione non dovesse essere presente, prima di intraprendere il viaggio si consiglia di munirsi di un certificato di stato di famiglia o di estratto di nascita del minore da esibire in frontiera qualora le autorità lo richiedano. Si ricorda che ai sensi della Circolare 1 del 27 gennaio 2012 del Ministero degli Interni “la carta d’identità valida per l’espatrio rilasciata ai minori di età inferiore agli anni quattordici può riportare, a richiesta, il nome dei genitori o di chi ne fa le veci.”

Fino al compimento dei 14 anni i minori italiani possono espatriare a condizione che viaggino accompagnati da almeno un genitore o da chi ne fa le veci oppure che venga menzionato sul passaporto, o su una dichiarazione di accompagnamento rilasciata da chi può dare l’assenso o l’autorizzazione ai sensi dell’articolo 3, lettera a) della legge 21 novembre 1967, n. 1185, e vistata da un’autorità competente al rilascio (Questura in Italia, ufficio consolare all’estero), il nome della persona, dell’ente o della compagnia di trasporto a cui i minori medesimi sono affidati.

Dal 4 giugno 2014 è entrata in vigore la nuova disciplina riguardante la dichiarazione di accompagnamento, finalizzata a garantire una maggiore tutela del minore, a rendere più agevoli i controlli alle frontiere e a facilitare la presentazione della dichiarazione mediante l’utilizzo anche di modalità telematiche (mail, PEC, fax).
Si evidenziano di seguito le innovazioni principali:

– la dichiarazione di accompagnamento può riguardare un solo viaggio (da intendersi come andata e/o ritorno) dal Paese di residenza del minore con destinazione determinata e non può eccedere, di norma, il termine massimo di sei mesi;

– gli esercenti la responsabilità genitoriale o tutoria possono indicare fino ad un massimo di due accompagnatori, che saranno tuttavia alternativi fra di loro;

– nel rendere la dichiarazione di accompagnamento, gli esercenti la responsabilità genitoriale o tutoria possono chiedere che i nominativi degli accompagnatori, la durata del viaggio e la destinazione siano stampati sul passaporto del minore o in alternativa che tali dati siano riportati in una separata attestazione, che verrà stampata dall’Ufficio competente;

– nel caso in cui il minore sia affidato ad un ente o ad una compagnia di trasporto, al fine di garantire la completezza e la leggibilità dei dati relativi al viaggio, è rilasciata unicamente l’attestazione. Si suggerisce, prima di acquistare il biglietto della compagnia di trasporto di verificare che la stessa accetti che il minore sia ad essa affidato.

Tassa governativa sul passaporto

La tassa governativa annuale mediante applicazione sul libretto di contrassegno telematico (o marca da bollo) del costo di € 40,29 è stata abolita dal 24 giugno 2014.

Il contributo amministrativo da € 73,50 previsto dal decreto IRPEF si paga solo al momento del rilascio e non è richiesto quindi per i passaporti già emessi. Per eventuali chiarimenti vi preghiamo di consultare il link:
http://www.poliziadistato.it/faq/view/34130/

Valuta e Mance

Valuta

Euro

Fuso Orario

– 1 ora rispetto all’Italia

Clima

Clima moderatamente freddo durante l’autunno; decisamente freddo in inverno; fresco in primavera e mite in estate. Generale tendenza alle piogge durante tutto l’arco dell’anno e grande variabilita’ del clima.

Telefono e Internet

Prefisso dall’Italia: 00353
Prefisso per l’Italia: 0039

Lingue

Inglese; in alcune zone occidentali del Paese ed in alcune isole la lingua prevalente è il gaelico, che è comunque la prima lingua ufficiale.

Religioni

In prevalenza cattolica, minoranza protestante